Journal

7 aprile 2014

Architetture Livorno 3-4_06 I fossi e le cantine. Villa Pertusati, un restauro sostenibile Dario Menichetti

Fino ad una decina di anni fa l’interesse per il dibattito internazionale sull’architettura contemporanea pareva assopito. Con gli esiti dei primi concorsi internazionali e grazie anche ad una nuova generazione di architetti che, oltre alla preparazione universitaria, hanno maturato esperienze formative anche all’estero, progressivamente qualcosa è cambiato. Ambienti e visioni sull’architettura, apparentemente inconciliabili fino a qualche anno fa, sembrano oggi trovare un punto d’incontro. Si è finalmente capito che alcune scelte di campo, distinguo fra “Tradizione” e “Modernità”, fossero in una certa misura pretestuose e inutili. La vera sfida di oggi è la qualità. A essa bisogna mirare tanto nei centri storici, quanto nelle periferie, nel restauro come nella nuova costruzione. Questo è un vore ben più importante delle campagne ideologiche sugli stili e gli approcci. Qualità non in senso astratto, ma intesa come attenzione e rigore per il processo progettuale, nella rappresentazione dell’architettura, nella scelta dei materiali e delle tecniche da usare e soprattutto nell’esecuzione.

La nascita della rivista stessa ha a che fare con questo nuovo contesto culturale architettonico che si sta delineando. Architetture delle Province è una rivista che, diffusasi localmente nei territori con le testate “Architetture Pisane”, “Architetture Livorno”, “Architetture Lucca”, e da giugno con “Architetture Parma e Piacenza”, “Architetture Pistoia” e “Architetture Massa”, si sta oggi trasformando in un vero e proprionetwork che, dal basso, contribuisce alla conoscenza di quanto avviene in ambito locale e, allo stesso tempo, aiuta a comprenderne le implicazioni in una scala culturale più ampia. Da qui l’interesse per quei professionisti che, cresciuti nelle realtà locali grazie soprattutto a una committenza “illuminata” perchè forse più al riparo dall’aggressività del circuito mediatico e politico dei grandi centri, oggi mostrano il loro potenziale acquisendo un ruolo di primo piano nel gotha dell’architettura internazionale. “Architetture delle Province” vuole, in questo senso, essere un “osservatorio privilegiato”. Oggi nelle città medie ciò è possibile.

 Gli articoli

Prime pagine / credits

Copertina

Il “giro dei fossi” a cura di Roberto Pasqualetti

Cantine sull’acqua
Sandra Bonaretti

Aspetti normativi per l’utilizzo
Melania Lessi

La dogana d’acqua
L. Germani e S. Franceschi

Il canale dei Navicelli
Giovanni Viale

Rassegna

Edifici lungo il fosso Circondariale
Francesco Tomassi

Nel quartiere Venezia
F. Filippelli e G. Gagliano

Il recupero dei locali per lo spettacolo

Riqualificazione del teatro Lazzeri
a cura di F. Filippelli e G. Gagliano

Sul cinema Odeon

La cultura del progetto e l’indifferenza, dell’esistenza
L. Germani e S. Franceschi

Se Virgilio l’avesse saputo!
Luca Difonzo

Torino, la variante “salva cinema”

Negozi ed allestimenti

Tre negozi e una vetrina
Luca Difonzo

Locale in Venezia
Salvatore Re

Padiglione espositivo
Heliopolis21

Interventi in provincia

Villa “il Casalino”
Mauro Laudazi

Villa Pertusati, un restauro sostenibile
Dario Menichetti

Banca a Donoratico
Massimo Mariani

Contatti

Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03, la compilazione del modulo costituisce esplicita autorizzazione e consenso alla detenzione e al trattamento dei dati personali, come disposto dal Codice in materia di dati personali. La informiamo inoltre che, relativamente ai dati forniti, potrà esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D.Lgs. 196/03.

© 2014 - 2017 AARC.it

via G.M.Terreni, 32
Livorno 57122 IT
tel +39 0586 1690806
fax +39 0586 014808
p.iva 01858520495
email [email protected]

born in MaMaStudiOs